Etna & Dintorni

Gli anelli di fumo dell’Etna: uno show della natura

L’Etna non smette mai di affascinarci. Le sue potenti e maestose eruzioni hanno da sempre attirato attenzione grazie allo spettacolo di lava incandescente e cenere; tuttavia negli ultimi giorni un nuovo e intrigante fenomeno sta affascinando scienziati e spettatori: gli anelli di fumo.

Questi anelli, scientificamente noti come “volcanic vortex rings, si formano grazie a una combinazione di condizioni atmosferiche e processi di sfiato propri del vulcano, e stanno attirando l’attenzione di tutto il mondo per la loro bellezza e il loro fascino.

Ma cosa provoca esattamente la formazione di questi anelli di fumo? La risposta sta nella complessa interazione tra i gas vulcanici, l’andamento dei venti e la forma del cratere dell’Etna. Quando il magma risale in superficie e incontra sacche di gas, può causare un improvviso rilascio di pressione, simile allo scoppio di un tappo di champagne. Questa rapida espulsione di gas attraverso lo sfiatatoio del vulcano può talvolta portare alla creazione di una forma ad anello, visibile poi come una colonna di fumo vorticosa contro il cielo.

Anelli di fumo dell'Etna - Credits: Roberto Coppolino
Anelli di fumo dell’Etna – Credits: Roberto Coppolino

Le dimensioni e la frequenza di emissione di questi anelli di fumo possono variare a seconda di fattori quali l’intensità dell’eruzione e le condizioni di vento prevalenti. Alcuni anelli sono piccoli ed effimeri, e si dissipano dopo pochi istanti dalla loro formazione, mentre altri possono rimanere sospesi in aria per diversi minuti, allontanandosi lentamente dalla cima del vulcano.

Sebbene gli anelli di fumo in sé non rappresentino una minaccia diretta per la popolazione, la loro presenza serve a ricordare la continua attività vulcanica dell’Etna e la necessità di mantenere un monitoraggio costante. Effettivamente, molti sono gli esperti dediti allo studio di questi fenomeni nella speranza di ottenere informazioni sul funzionamento interno del vulcano e di migliorare la nostra comprensione dei meccanismi vulcanici.

Vedere da vicino questi anelli di fumo è un’esperienza a dir poco magica a detta dei fortunati spettatori che negli ultimi giorni si trovano sul vulcano. Sullo sfondo delle imponenti pendici del vulcano e dell’aspro paesaggio siciliano, questi anelli lasciano a bocca aperta, ma servono anche ricordare la potenza e la bellezza della natura. Non sorprende quindi che nei numerosi post sui social molti abbiano iniziato a chiamare il nostro vulcano “Signora degli Anelli” (non dimentichiamo che per i siciliani l’ Etna è un’entità femminile).

Spettatori degli anelli di fumo dell'Etna. - Credits: Roberto Coppolino
Credits: Roberto Coppolino

Mentre l’Etna continua ad affascinare e ispirare, i suoi anelli di fumo testimoniano il fascino duraturo di una delle meraviglie naturali più straordinarie del mondo.

Siete curiosi di osservare più da vicino questi enigmatici anelli?  Unitevi ad uno dei nostri tour sull’Etna! Durante il trekking tra i crateri spenti e antiche colate laviche potreste vedere in diretta la formazione di uno di questi anelli, mentre la nostra guida esperta vi porterà alla scoperta dell’Etna e i suoi fenomeni. Contattateci per saperne di più!