Sicilia da scoprire

Lago di Maulazzo e lago Biviere di Cesarò

Due tesori nel cuore dei Nebrodi per un percorso di trekking nella Sicilia che non ti aspetti

Escursione ai due laghi: una giornata sui Nebrodi alla scoperta del Maulazzo e il Biviere di Cesarò

Un percorso di trekking che vi mostrerà paesaggi insoliti e lontani dallo stereotipo della Sicilia tutta sole ed azzurro mare, con i suoi paesaggi interni a tratti brulli ed arsi: il lago artificiale di Maulazzo e il lago naturale di Biviere di Cesarò sono certamente due dei luoghi più suggestivi dei Monti Nebrodi.

Descrizione Itinerario

Il percorso inizia da Portella Calacudera, da dove dopo un breve tratto in leggera salita, si scende presto di quota ed attraversando un suggestivo scenario tra faggi alternati a radure si raggiunge il lago di Maulazzo, creato artificialmente negli anni ‘80 e che si estende per circa 5 ettari.

Lungo il percorso, abbastanza lineare e agevole, potrete godere della straordinaria e variegata flora caratteristica composta da faggete, agrifogli, tassi, e cardo Valdemone. Attorno al lago, la bellissima faggeta di Sollazzo Verde, alle pendici Nord Ovest del Monte Soro, è il luogo ideale per fare una prima sosta.

Dal lago di Maulazzo si prosegue poi prima verso la valle del torrente Cuderì e poi verso il vallone Ruvolo. Durante il percorso verso il lago Biviere di Cesarò, potrà esserci la possibilità d’incontrare suini neri dei Nebrodi e cavalli Sanfratellani.
Una volta arrivati qui, si godrà di una bellezza paesaggistica mozzafiato a 360°. Da una parte la sagoma onnipresente ed imponente dell’Etna, le pendici Nord Est di Monte Soro; dall’altre la casa dell’avvoltoio grifone (Rocche del Crasto), il Tirreno e le Eolie.

Il lago Biviere di Cesarò rappresenta un luogo essenziale per la vita di varie specie di uccelli acquatici e per la sosta degli uccelli di passo, tra i quali possiamo menzionare l’Airone cinerino, il Merlo acquaiolo, il Germano reale, il Martin Pescatore. La presenza, all’interno del lago, di una microalga chiamata Euglena sanguinea che fiorisce in estate fa sì che il lago si tinga di rosso proprio durante questa stagione. Intorno al lago, sono rigogliosi invece tassi ed agrifogli.

Dopo una sosta per un picnic con pranzo a sacco, in cui vi offriremo un assaggio di vino. Si farà poi il percorso a ritroso, raggiungendo Portella Calacudera, godendosi un’altra volta -ma forse non sarà mai abbastanza- la bellezza del percorso.

Entrambi i laghi evocano atmosfere quasi nordiche, dove godersi il lento ritmo della natura; una sinfonia di colori, suoni, profumi che stimolano tutti i sensi, invitando anche a riflettere sulla bellezza della nostra terra, da preservare a tutti i costi.

Dettagli escursione

Data: domenica 28 giugno 2020

Orario e luogo d’incontro: briefing ore 9.30 presso Villa Miraglia e inizio del percorso ore 9.30 da Portella Calacudera (1568 m.s.l.m). Per chi volesse fare strada insieme ci possiamo incontrare al bar Mazzurco alle 8.40.

Livello di difficoltà: turistico/escursionistico. Percorso prevalentemente sterrato: prima parte fino al lago di Maulazzo di livello più semplice; seconda parte fino al lago Biviere un po’ più impegnativo. Dislivello di 407 metri.

Adatto a: Persone in buono stato di salute ed allenate, in grado di affrontare un cammino continuo in natura

Durata: 7 ore circa – circa 4 ore di trekking effettivo

Lunghezza del percorso: 16 km circa

Incluso: guida naturalistica, bastoncini da trekking

Non incluso: pasto (possibilità di aggiungerlo su richiesta), trasporto, quanto non espressamente indicato alla voce “incluso”

Equipaggiamento e abbigliamento consigliato: vi consigliamo un abbigliamento comodo e idoneo per il trekking.
Possibilità di richiedere gratuitamente materiale da trekking (scarpe da trekking e giacche a vento) solo su richiesta preventiva con almeno 24 ore di anticipo.

Quota di partecipazione: a partire da 15€ Minimo 6 partecipanti

Su richiesta è possibile aggiungere, con un supplemento di 8€ a persona, un pranzo al sacco (panino+acqua).

Informazione importante

In ottemperanza alle norme in merito alla sicurezza previste dai DPCM, l’attività verrà svolta seguendo tutte le norme igienico-sanitarie e che garantiscono il distanziamento sociale: vi preghiamo pertanto di portare con voi guanti e mascherine; la guida si assicurerà di svolgere le varie attività in totale sicurezza. La mancata osservanza delle regole costituirà motivo di esclusione dall’attività.